POLIZZA MUTUO, perché è importante farla?

Per tutelarsi e vivere con minore ansia l’impegno del mutuo, salvaguardando il proprio patrimonio e soprattutto garantendo una maggiore sicurezza ai propri cari, perché in caso di decesso o invalidità permanente totale del contraente/titolare del mutuo, i beneficiari della polizza riceveranno un capitale utile a pagare la parte mancante del debito bancario.

Vediamo insieme le varie assicurazioni obbligatorie e volontarie:

Quando si decide di stipulare un contratto di MUTUO (art.1813 del Codice Civile), il contraente deve necessariamente stipulare l’assicurazione scoppio-incendio a tutela dell’immobile, inoltre, può facoltativamente sottoscrivere la polizza vita, a garanzia del pagamento delle rate.

Nello specifico, il mutuo per l’acquisto dell’abitazione principale – o di una seconda casa – è quel contratto di prestito in cui il mutuatario ha come vincolo di destinazione quello di acquisto dell’immobile. In materia di mutui casa, è possibile che durante il periodo di rimborso di un mutuo ipotecario si verifichino degli EVENTI naturali che possono danneggiare l’immobile oggetto del finanziamento, o accadimenti che possono pregiudicare la capacità di rimborso del mutuatario (infortunio, malattia, decesso, perdita del lavoro, ecc). Proprio per tale motivo esistono delle polizze assicurative che tutelano sia la banca, sia il cliente.

Cos’è l’ASSICURAZIONE mutuo?

Come appena detto, chiunque sta per stipulare un contratto di mutuo – o ne ha già uno – e vuole garantirsi una forma di protezione più ampia, può stipulare la relativa copertura assicurativa. Si tratta del pagamento di un “premio” – da versare a rate o in unica soluzione – che impegna la Compagnia assicuratrice a corrispondere un indennizzo nel caso si verifichino gli eventi assicurati (in caso di estinzione anticipata del mutuo, l’assicurazione ha l’obbligo di restituire il premio non goduto).

QUANDO l’assicurazione sul mutuo è OBBLIGATORIA?

Nel caso in cui si decida di sottoscrivere un contratto di mutuo, è obbligatorio stipulare una polizza scoppio-incendio per ricevere ad esempio un rimborso della somma assicurata per lo scoppio, ovvero per l’incendio. In particolare, ciò che è obbligatorio assicurare al momento dell’accensione di un mutuo, è l’immobile stesso. L’assicurazione sull’incendio e sullo scoppio solitamente viene proposta direttamente dalla banca che ha concesso il mutuo, ma è giusto sapere che chiunque ha diritto di sceglierne un’altra e rivolgersi alla sua Assicurazione di fiducia che spesso offre un’alternativa più vantaggiosa (vedi prodotto ASSICURAZIONE MUTUO ed altre soluzioni dedicate alla tutela del patrimonio.

In caso di sinistro (scoppio, esplosione, incendio all’interno dell’abitazione), grazie a questa assicurazione si ottiene il rimborso del valore della rimessa a nuovo dell’immobile. L’assicurazione incendio e scoppio tutela infatti la casa acquistata da calamità naturali e dura fino all’estinzione completa del finanziamento, con possibilità di proroga in caso di allungamento del mutuo.

QUANDO l’assicurazione sul mutuo è FACOLTATIVA?

È invece facoltativa la polizza protezione mutuo che serve a garantire la capacità di rimborso delle rate nel caso si verifichino eventi come malattia, morte, perdita di lavoro.

Cos’è la POLIZZA VITA per il mutuo?

Tra le assicurazioni facoltative riveste un ruolo importante la polizza vita “TCM”, a tutela delle persone a carico in caso di imprevisti gravi come decesso o invalidità totale permanente del contraente del mutuo. Questa soluzione garantisce alle persone care una disponibilità economica immediata in situazioni difficili, ed è utile in particolar modo per un capofamiglia ancora giovane che sia anche il maggior percettore di reddito all’interno del nucleo familiare.

Al momento della firma del contratto, si può decidere se pagare tutto in un’unica soluzione, se optare per un frazionamento mensile, se assicurare l’intero importo del debito a “capitale costante” o “decrescente” (in base al minor impegno finanziario da colmare col passare degli anni) oppure scegliere liberamente il massimale da inserire. Tale copertura è pensata specialmente per chi sottoscrive il mutuo, come garante, ma può essere stipulata anche da chi ha già aperto la pratica di debito e decide di tutelarsi in un secondo momento. Anche questa polizza, come quella per scoppio e incendio, può essere acquistata dalla banca che concede il mutuo o, a scelta, da una Compagnia assicurativa.

Devo accendere un mutuo/prestito e la Banca mi richiede una polizza assicurativa, proponendomene una fornita da un’impresa di sua fiducia. Posso reperirla autonomamente?

Si, la Legge Concorrenza (L. 124/2017, in vigore dal 29/08/17) ha introdotto l’obbligo per gli istituti di credito e gli intermediari finanziari di accettare le polizze vita e danni autonomamente reperite dal cliente sul mercato, senza variare le condizioni offerte per l’erogazione del mutuo immobiliare o del credito al consumo, purché queste abbiano i contenuti minimi corrispondenti a quelli richiesti dalla banca/istituto di credito/intermediario finanziario. N.B: Gli istituti erogatori di credito e le imprese di assicurazione devono informarti preventivamente dell’esistenza di tale diritto, con apposita comunicazione. Inoltre, per effettuare una scelta più consapevole, ricorda che gli intermediari finanziari dovranno anche comunicarti l’ammontare della provvigione pagata dalla Compagnia assicurativa all’intermediario, in termini sia assoluti che percentuali sull’ammontare del finanziamento.

Se in un primo momento ho sottoscritto la polizza proposta dalla banca, POSSO comunque RECEDERE?

Sì, hai la facoltà di esercitare il diritto di recesso entro 60 giorni dalla stipula del contratto di finanziamento. Ricorda che nel caso in cui la polizza sia necessaria per ottenere il finanziamento (o per ottenerlo alle condizioni offerte), puoi presentare in sostituzione una polizza autonomamente reperita e stipulata, avente i contenuti minimi richiesti dall’istituto erogatore del finanziamento.

Consulta la pagina dedicata dell’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) per ulteriore approfondimento.